Trading Desk - L'analisi tecnica dei top trader - 9 marzo 2017

Trading Desk, programma di FinanzaOnLine TV realizzato in collaborazione con CMC Markets, è una trasmissione dedicata al mondo del trading e dell’analisi tecnica. In onda il giovedì alle ore 11, il format permette agli spettatori di inviare domande sui loro investimenti agli ospiti e trader in collegamento. Al centro del dibattito vi è la struttura tecnica e le prospettive borsistiche di indici azionari, azioni italiane o estere, valute, materie prime e bond.

La Fed accelera, il dollaro no

  • La Fed accelera sul rialzo dei tassi ma il mercato non si scompone. Il prossimo ritocco arriverà a marzo, ha dichiarato il presidente della Banca centrale americana Janet Yellen, per poi essere seguito da due ulteriori rialzi nel corso dell'anno. I mercati non hanno reagito, neanche il dollaro che dopo i primi guadagni è tornato sui suoi passi.
  • Meeting Bce: Mario Draghi chiamato a spiegare come intende procedere nella riduzione dal piano di Quantitative easing che ad aprile passerà da 80 a 60 miliardi di euro mensili.

Trading Desk - L'analisi tecnica dei top trader - 2 marzo 2017

Trading Desk, programma di FinanzaOnLine TV realizzato in collaborazione con CMC Markets, è una trasmissione dedicata al mondo del trading e dell’analisi tecnica. In onda il giovedì alle ore 11, il format permette agli spettatori di inviare domande sui loro investimenti agli ospiti e trader in collegamento. Al centro del dibattito vi è la struttura tecnica e le prospettive borsistiche di indici azionari, azioni italiane o estere, valute, materie prime e bond. Partecipa alla puntata del 2 marzo di Trading Desk Guido Gennaccari.

Usa: lo stato dell'Unione secondo Trump

  • Il commento al primo discorso sullo stato dell'Unione di Donald Trump. Nella cerimonia davanti al Congresso vengono esposti i punti principali dell'amministrazione in carica e la situazione degli Stati Uniti in relazione anche in relazione agli altri Paesi.
  • Marzo, il mese dell'avvio dei negoziati sulla Brexit. La Gran Bretagna comincia ad avere timore.

Euro ai minimi da oltre un mese in attesa delle minute

Discesa sotto la soglia di 1,05 per il cambio tra euro e dollaro in scia delle tensioni politiche in arrivo da Parigi e in attesa delle minutes della Federal Reserve. La possibile vittoria di  Marine Le Pen, che potrebbe presentare come coroll...

Fed in campo a marzo? Il dollaro sale

Prende piede ipotesi stretta Fed già a marzo

Tra gli investitori aumenta il sentore che la Federal Reserve potrebbe decidere di alzare ulteriormente i tassi già nel meeting di marzo o al più tardi a maggio. Dopo la linea dura della Yellen nel corso della testimonianza al Congresso, il membro votante Patrick Harker ha detto che anche la riunione di marzo è candidabile per un rialzo dei tassi comportando una reazione rialzista del dollaro statunitense. 

Valute: euro/dollaro sotto 1,055 dopo dati macro Usa

Accelera al ribasso il cambio euro dollaro dopo la serie di dati provenienti dagli Stati Uniti su inflazione e produzione industriale. Il cross fra le due valute è sceso sotto la soglia degli 1,055 dollari, livello che non si vedeva dalla prima setti...

Trading Desk - L'analisi tecnica dei top trader - 16 febbraio 2017

Trading Desk, programma di FinanzaOnLine TV realizzato in collaborazione con CMC Markets, è una trasmissione dedicata al mondo del trading e dell’analisi tecnica. In onda il giovedì alle ore 11, il format permette agli spettatori di inviare domande sui loro investimenti agli ospiti e trader in collegamento. Al centro del dibattito vi è la struttura tecnica e le prospettive borsistiche di indici azionari, azioni italiane o estere, valute, materie prime e bond. Partecipa alla puntata del 16 febbraio di Trading Desk Marco Tosoni.

Usa: arriva il piano fiscale di Trump. Il dollaro prende il volo?

  • Le attese per il piano fiscale di Donald Trump, promesso in due-tre settimane, rilanciano il dollaro americano. Per la valuta unica è cominciato un movimento unidirezionale verso l'alto? Quali fattori e con quale importanza potrebbero giocare contro il dollaro?
  • L'inflazione cresce meno del previsto in Gran Bretagna ma secondo la Bank of England non tarderà ad accelerare. Già entro il primo trimestre potrebbe raggiungere il 2% e poi continuare a salire.