notizie top forex

Emergenti: debolezza per il Peso messicano, resta sotto pressione su decisione Trump su dazi (analisi tecnica)

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 05/06/2018 - 11:37

Tra le valute emergenti, il peso messicano non trova spunti rialzisti capaci di fargli rialzare la testa dopo le deboli performance della passata settimana. Anche oggi la valuta messicana si mostra debole nei confronti del dollaro e dell'euro: il cambio euro/peso messicano scambia in questo momento a 23,64, registrando un rialzo dello 0,67%, mentre il cross dollaro/valuta messicana sale dello 0,725% a 20,22.


Un movimento, quello della valuta del paese del Centro America, dettato dalla decisione dell'amministrazione Trump di estendere i dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio a Canada, Messico ed Unione Europea. Una decisione "congelata" a marzo per i tre Paesi in attesa di un possibile compromesso. L’annuncio è stato fatto dal segretario al commercio statunitense Ross, il quale ha dichiarato che l’imposizione dei dazi ai vicini Canada e Messico è il risultato di dialoghi per il rinnovo del Nafta che si sono rivelati inconcludenti.



Alla luce di questo scenario, secondo gli strategist di Mps Capital Services, nel breve periodo, il cambio Eur/Mxn potrebbe restare sotto pressione, anche se le quotazioni si stanno avvicinando alla fascia di forte resistenza in area 23,50. "Qualora dovessero esserci degli sviluppi positivi sul tema Nafta, nelle prossime settimane si potrebbe assistere ad un ritracciamento delle quotazioni vs area 22,50", aggiungono gli esperti.
La valuta potrebbe ricevere un supporto dalla Banca centrale, viste le recenti dichiarazioni del governatore che ha richiamato da un lato la necessità di una politica monetaria “prudenziale” per favorire il ritorno dell’inflazione vs il target del 3%, dall’altro di evitare una volatilità elevata sul cambio nei confronti del dollaro.



Riparte svalutazione del peso messicano sul dollaro (Analisi tecnica a cura di Michele Fanigliulo)
Riprende la fase di svalutazione del peso messicano sul dollaro, che si riporta a 20,19. Il cambio USD/MXN, dopo aver raggiunto il massimo storico a gennaio del 2017 poco sopra i 22, aveva infatti avviato una fase di correzione ritornando fino al minimo di 17,45. Il movimento aveva anche portato alla rottura dei 18 euro, livello importante di Fibonacci (38,2% di tutto l'up trend avviato a maggio del 2011). A partire da luglio del 2017 però i corsi hanno nuovamente invertito direzione, arrivando a rompere la trend line ribassista di medio periodo, descritta dai massimi di gennaio e dicembre 2017, ed effettuare pull back su tale livello l'11 maggio, per poi riprendere al rialzo. La rottura proprio oggi di 20 è un segnale positivo che potrebbe portare ad ulteriori apprezzamenti con resistenze a 20,9 e 22. Al ribasso invece, il ritorno al di sotto di 20 potrebbe riportare sulla trend line ribassista.


Cambio dollaro/peso messicano