notizie top forex

Brexit posticipata a Halloween: quali prospettive per la sterlina?

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 11/04/2019 - 15:19

Le prospettive della sterlina restano sotto i riflettori, con la Brexit che è stata posticipata ad Halloween. Ieri l'Europa ha deciso di concedere al Regno Unito altri sei mesi di tempo (fino al 31 ottobre appunto) per lasciare l'Unione europea in maniera ordinata, con la possibilità di recedere prima in caso di approvazione dell’accordo da parte del Parlamento. Debolezza per il cambio sterlina/dollaro che cede lo 0,08% a 1,3077, mentre il cross euro/valuta britannica è al palo a 0,8608.


"La coppia GBP/USD ha avuto una reazione debole alla notizia che la Brexit sarà rinviata - sottolinea David Madden, market analyst di Cmc Markets Uk -. La concessione di un'estensione era ampiamente prevista e un compromesso è stato raggiunto anche se i francesi non erano favorevoli all'estensione di un anno. L'incertezza persiste ed è stata appena prolungata per altri sei mesi".


"Almeno non ci sarà un no-deal Brexit questo mese - ha commentato alla Cnbc Kazushige Kaida, responsabile del forex presso State Street Bank - Ma una volta che la polvere si poserà a terra, credo che assisteremo a un po' di vendite sulla sterlina


Come sottolinea Silvia Dall'Angelo, senior economist di Hermes Investment Management, "l'estensione non fornisce però alcuna chiarezza sugli scenari della Brexit per il futuro". In uno scenario nebuloso, anche le prospettive della sterlina appaiono incerte e i guadagni potrebbero stopparsi. Secondo Ing, la decisione di posticipare la Brexit potrebbe infatti rappresentare, anche se marginalmente, uno scenario negativo per valuta inglese. Gli analisti della banca olandese stimano che il cambio EUR/GBP possa testare quota 0,88 nel terzo trimestre dell'anno. Eco le previsioni fino al primo trimestre 2020.


ING